Reiventarsi – Reinvent yourself

by simonacampli

reinventing

Reinventarsi? si può?

Vi è mai capitato di vivere quei momenti della vita in cui una particolare parte di voi vi annoia e vi infastidisce e vorreste cambiarla? Può trattarsi di un comportamento così tipico da definirvi oppure del vostro lavoro o di un hobby che avete praticato da tanto tempo. Il fatto è che proprio non ce la fate più e tutto intorno a voi vi sembra grigio e immobile, state per scoppiare, volete assolutamente cambiare! Ma si può reinventarsi davvero?

All’inizio è abbastanza facile, alla prima idea creativa che vi verrà in mente vi sembrerà di salire su di un tappeto volante che vi trasporterà in luoghi nuovi ed esotici e vi potrà letteralmente di volare! Ma col passare del tempo qualsiasi idea o progetto creativo perde un pò il suo smalto e potrà opacizzare davanti alle nostre ancora grandi aspettative. Potremmo anche trovare degli ostacoli concreti o addirittura sentirci un pò persi e spaesati di fronte a questa nuova identità che vogliamo costruirci ma è ancora solo una bozza.

Cosa possiamo fare allora per non perderci d’animo e far si che la nostra creatività possa essere praticamente realizzabile, con le migliori possibilità di successo?

Ogni progetto ha delle caratteristiche proprie e dovrebbe essere, quindi, pianificato “su misura” ma delle linee generali per i primi passi possiamo farle valere per ognuno di noi!

  • In linea generale per pianificare qualcosa di creativo dobbiamo dargli una struttura. Bisogna scendere dal tappeto volante e toccare di nuovo la terra. Il contatto con la realtà è fondamentale per tenere la nostra mente attiva
  • Scomponi il tuo progetto in singole azioni. Partendo dall’obiettivo individua, uno scalino alla volta, retrocedendo fino alla tua posizione attuale, le singole e concrete azioni da portare a termine
  • Non lasciarti distrarre dalle riflessioni che ti vengono in mente però per non perderle, segnale da parte cosi che potrai stabilire un momento per dedicarti a loro, ogni tanto
  • Evita di distrarti anche da ulteriori idee che ora non hai mezzi o tempo per realizzare. Queste sono progetti attivabili ma non nel momento presente. Prendine nota in cartelle nominate e ordinate a seconda del progetto che riguardano
  • E’ normale sentirsi scoraggiati di tanto in tanto; se hai paura che sia troppo tardi per reinventarsi, ricorda che ognuno di noi segue il proprio ritmo!

“To live is to be musical, starting with the blood dancing in your veins. Everything living has a rhythm. Do you feel your music?”
Michael Jackson

C’è sempre tempo per reinventarsi!

 

Ti è piaciuto l’argomento di questo post?

Hai un argomento di cui vorresti sapere di più?

Riempi solo questo utilissimo form

[contact-fieldlabel=’Website’ type=’url’/]

——————

Reinventing yourself. Is it Possible?

Have you ever experiences one of those moments of the life where a particular side of you is annoying, is bothering you therefore you’d want a change.

It could be such a typical behavior to even define you as a person, or your career, or a hobby that you have been practising for so much time now. The fact is that you really can’t stand the situation anymore, everything around seems so grey and static; you’re about to explode: absolutely you need to change!

But are you able to reinvent yourself indeed?

At the beginning is pretty easy, at the first creative idea that will come to your mind it’ll seem you to climb on a flying carpet that will bring you in new and exotic places and you’ll literally be able to fly!

After sometime any idea or creative project loses a bit of its shining appearance and could grow dim in front of ours great expectations.

We could also find some concrete obstacles or even feel a little lost and confused in front of this new identity that we want to build but it still is just a sketch.

What can we do, then, to pull ourselves together and let our creativity be practically feasible with the best chances of success?
Every project has some inner characteristics and should be, therefore, “tailored” planned but we can outline some general suggestions worth for everyone in order to make the right initial steps!

 

  • First, to plan something creative we must give it a structure. We need to get off the flying carpet and to touch the ground again. The contact with the real world is fundamental to keep our mind in a dynamic state
  • Break up your project in single actions. Starting from the final objective try to focus, one step at a time,  up until your current position, single and concrete actions to be completed
  • Avoid distractions from the reflections that may come to your mind, however try not to lose them, take some notes aside and then you can establish a moment to devote your attention to them, every once in a while
  • Avoid also distractions from further ideas that now you can’t have time or means to realize. These are actionable projects but not in the present moment. Take notes in folders named and sorted according to the project that they are concerning.
  • It’s normal to feel discourage every now and then. If you are afraid that is too late to reinvent yourself, remember that everyone of us follows his/her inner rhythm!

“To live is to be musical, starting with the blood dancing in your veins. Everything living has a rhythm. Do you feel your music?”
Michael Jackson

There’s still time to reinvent yourself!

 

Did you like the argument of this post?

Do you have some content you would like to read about?

Just fill this useful form

Advertisements