Malinconia di Natale / Christmas Blues

by simonacampli

 

Another year is almost gone and Christmas is back. Lights and decorations are on, holiday plans are mostly ready. This is definitely a sentimental time of the year but for many can even turn into an emotional roller-coaster.

Tick – Tack

First of all the idea of an anniversary, as Christmas, makes us feeling the passing of time, as a result thinking back to past memories is a tendency quite easy to follow. With the sentimentalism that is typical of this time of year we can indulge too much in past wounds and give them reason to burn again.

Reflecting

On the other side, equally easy is to compare goals we have with our present and thinking at the future with anxious dissatisfaction. If we extend this dangerous habit to comparing what we have with others’ achievements, the result can be an emotional catastrophe.

How much does it truly cost?

Another common reason to dislike Christmas is the commercial side of it. If you switch off the lights and turn down the volume of christmas carols what is left seem to be nothing else than buying things and throwing money away. If our wealth is not very stable, consequently we can face pressure to spend and eventually a real struggle.

Being Together

Shouldn’t this be the main purpose for celebration? Well the reality is for those who are spending the holy days with friends and family the festive preparation and high expectation is sometimes deceived from the actual day when we’re all around a dinner table and conversation can stall or even turn into easy arguments taking away all the magic we were expecting for so long.

For the people who are, instead, going to be by themselves this can be equally hard because of the pressure of staying together and “be part of” a family. As a result, the tiniest feeling of solitude can be extremely exaggerated.

What can be done

There are many reasons to experience Christmas as a struggle. What we can actively done to turn the limits into new discoveries?

  • Treat yourself to something nice. Who knows you best? Well I think yourself! Liking or not, Christmas is all about celebrating so indulge in something that you know will make you feel good.
  • Be content in the break. Some of us actually work during the holidays but for those who don’t this can be the time to do all the things you never find time for. Experience the break at its best giving it a new, useful, meaning.
  • Write a diary. Can’t stop thinking about issues and reflections? Write a diary where you can tell the story to yourself over and over again in whatever shape it comes: dialogues, cartoons, novel.
  • Be close to people with similar tastes in celebration. Do you know someone who’s going to spend Christmas alone and would enjoy similar things you like? There are no rules in what a Christmas celebrations should be apart from happy, peaceful and joyful so why don’t you invite them over and follow the creative whim together into a new kind of celebration of your own!
  • Shed some light on others sufferings with a kind gesture. Many say that giving makes you feel better and happier with yourself. Would you like to try and see if it works? During the holidays you can do some kind offers to people in need. It can be a kind helpful hand to a person you don’t know or even a voluntary social help as bringing food to people who can’t afford it and a blanket or other basic needs to homeless people. Finally you can also decide to give money to a charity you’d like to support.
  • If the feeling of solitude is still there and gets worse than you can write me to schedule a consultation. All first contacts made during December will receive a 10% discount on the first session.

Happy Christmas to all of you!

Strategy will now go on holidays! We’ll be back the first week of January to discuss everyday issues together or handle a difficult process of change or even talk about thorny psychological matters. Continuing to find the useful strategies to live our lives with more creativity and innovation and a long-lasting bespoke sense of well-being!

—–

Un altro anno è passato e Natale é – quasi – di nuovo qui. Si accendono le decorazioni e si pianificano le vacanze. Alcuni di noi non sentono questo periodo con particolare gioia però e le ragioni possono essere tante.

Tick – Tack

Prima di tutto il Natale come ogni ricorrenza scandisce il passaggio del tempo e ci porta automaticamente a ripensare al passato. Questo può essere costellato da ricordi tristi che, quindi, in questo periodo dell’anno si riaccendono.

Riflessioni

La ricorrenza ha anche un effetto sul nostro pensiero riguardo al futuro. Con l’avvicinarsi della fine dell’anno molte persone hanno la tendenza a tirare le somme, a fare bilanci. Questa tendenza è notoriamente un’attività abbastanza stressante che può farci sentire sotto pressione, per altro spesso accompagnata da un’altra pericolosa abitudine: il fare paragoni con gli altri.

Uh quanto mi costi 

Un altro motivo può essere l’aspetto commerciale legato al Natale. La tendenza a spendere soldi per regali e festeggiamenti spesso ci fanno vivere questo periodo con ansia e preoccupazione ma anche, per chi non condivide, con un pizzico di nervosismo.

Stare Insieme

Arrivati al dunque i festeggiamenti ci portano o a stare insieme alla nostra famiglia e amici, con alti aspettative che spesso, nel momento di passare improvvisamente tanto tempo insieme, possono venire tradite da malumori o nervosismi che nella nostra immaginazione preparativa alla festa non avevo considerato.

Oppure se non abbiamo vicino i nostri cari può essere anche che il Natale  porti isolamento e solitudine. Sapendo che tante persone lì fuori si riuniscono per stare insieme questi sentimenti sono, infatti, amplificati fortemente sotto le feste.

Cosa possiamo fare

Ce ne sono di ragioni, quindi, per vivere il Natale con una – o più – note stonate. Cosa possiamo fare per affrontare le festività al meglio?

  • Prenditi cura di te. Che tu sia d’accordo o meno il Natale è una festa e quindi festeggiala come credi ma fai qualcosa per te stesso che ti farà piacere. Non bisogna sempre aspettare che arrivi dall’esterno quel regalo o piccola attenzione che può illuminare i giorni di relax.
  • Goditi la pausa. Se fai parte della popolazione che non lavora a Natale allora vivi questo periodo come una qualsiasi vacanza e fai ciò che normalmente non puoi ma vorresti. Lasciamo un attimo da parte il significato della festa e goditi il meritato riposo.
  • Scrivi un diario. I pensieri ti attanagliano e non riesci ad azzittirli? Scrivi un diario per qualche giorno e racconta a te stesso le cose che la tua mente continua a riproporti nella forma in cui essi arrivano: dialogo, romanzo, vignette.
  • Avvicinati a qualcuno simile a te. Conosci qualcuno che il Natale lo vive come lo senti tu? Invita questa persona/e a passarlo insieme e costruitevi un Natale su misura delle vostre preferenze. Un pò di libertà e di creatività per tutti!
  • Illumina i sentimenti negativi di un gesto di generosità. Molti sostengono che aiutare gli altri ci fa sentire bene. Vuoi provare se funziona anche con te? Durante le feste fai un gesto di solidarietà per aiutare qualcuno più in difficoltà. Può essere qualsiasi cosa da una gentilezza verso uno sconosciuto, a qualcosa di socialmente utile come andare a dare da mangiare a persone che non possono permetterselo oppure distribuire beni di prima necessità per il freddo ai senzatetto per casa fino a mandare una donazione a qualche associazione di cui ti fidi e in cui credi.
  • Se i sentimenti di solitudine e tristezza diventano pervasivi al punto che senti di non farcela da solo scrivimi, i primi contatti fatti durante il mese di Dicembre riceveranno uno sconto del 10% sulla prima consulenza di counselling o psicoterapia.

Buon Natale e buone feste a tutti!

Strategy va in vacanza! Torneremo nella prima settimana di Gennaio per discutere insieme problemi e difficoltà della vita quotidiana, affrontare un difficile cambiamento e parlare di questioni spinose di psicologia ma soprattutto per trovare utili strategie per vivere con più creatività ed innovazione e costruire un benessere duraturo su misura!

 

Advertisements