Can you make your dreams come true? / Puoi realizzare i tuoi sogni?

by simonacampli

creatività

Here we are to another post concerning Creativity and how to concretely achieve your dreams and ideas. Dreams are, in fact, usually made from great ideas, strong desire or need; to use a business mind set it fills a gap in the market, in the related field.

Here’s, implicitly, rule number 1: the best desires are the ones which have real potential to be achieved, as a result of a selection process among the multitude of ideas our brain create incessantly, using a grounded spirit and a pragmatic mindset plus a good knowledge of who we are and what are out limits. Does it seem like too much already?

This is the second aspect to bear in mind: the attitude towards self. Everyone is a different human – being, so without forgetting everyone’s individuality, here are the two extremes to consider:

  • hyperappraisal of self >> this is like saying “when I really want I can do everything in no time, as learning a new language in one day or losing 40 pounds in una week or be fit for a marathon in one month”. These illusions made of unrealistic expectations create a huge stress on the person and, as soon as the first bump in the road is presented, create the sense of disillusionment that is the precursor of despair. Not the best way to go, right?
  • Devaluation of self >> “I’ll never be able to do this!” Feeling unfit, incompetent to reach any sort of goals, disheartened by excess of comparison to others for example, of which we only see the plus side or the strenghts without having the same bigger picture we have for our own story.

Ok, so we have reached the baseline for how to make a good idea and now we want to see how to make it happen with success!

First step: having a break ! I know it might seems counterintuitive but many studies prove how what you feel today is genius and brilliant, tomorrow you can actually see it completely different, as a mere obvious fact. So, instead jumping into making, take a little time to procrastinate, relax, be outside, talk to others, to then coming back to your idea with an enriched, clear mind, ready for a new evaluation. Whatever result this process will bring, either keeping the original ideas or quickly discard it, the result will be an improved Idea – let’s call it Idea* – that is right before the action.

 

making ideas happen

Next week we’ll discuss how you can make your dreams come true by following a step by step strategic guide to success.

Eccoci qui ad un altro post che affronta il tema della creatività e della realizzazione pratica delle proprie idee. Nel titolo parlo di realizzare i propri sogni ed infatti ogni buona idea nasce spesso da un desiderio o una necessità; per utilizzare un termine caro al mondo del business va a colmare un gap nel mercato, nel settore di riferimento.

Abbiamo già implicitamente affrontato la regola numero uno: i migliori desideri sono praticamente realizzabili, estratti dalla moltitudine di idee che possono passare per la nostra mente con un atteggiamento “piedi per terra”, una mentalità pragmatica e una buona conoscenza di sé e dei propri limiti. Vi sembra già troppo?

Questo ci porta alla seconda cosa da valutare ovvero l’attitudine verso sé stessi. Seppur la maggior parte delle persone, nella loro speciale individualità, ricade nel mezzo dei due estremi, è pur sempre utile conoscere e valutare gli atteggiamenti estremi di:

  • Ipervalutazione di sé >> per intenderci “io quando mi ci metto sono capace pure di imparare una nuova lingua in un giorno o di perdere 20 KG in una settimana o di prepararmi per una maratona in un mese”. Bellissime illusioni che spesso lasciano il campo, alle prime ovvie difficoltà, a delusioni e piano piano a un senso dilagante di disperazione. Mmm.. devo aggiungere altro?
  • Svalutazione di sé >> “non ce la farò mai!” Non sentirsi all’altezza per eccesso, magari, di comparazioni con gli altri, di cui spesso valutiamo solo gli aspetti di forza, senza renderci conto che chiunque ha delle insicurezze, dei punti deboli.

Bene. Una volta stabilita una buona idea, separata dalla moltitudine di altre impraticabili, bisogna passare all’azione! Come si fa a realizzare una buona idea rendendola una opportunità di successo?

Prima cosa: fare una pausa! Lo so, penserete che non ha senso ma in realtà molti studi provano che anche se quello che pensate oggi sembra geniale, domani potreste rendervi conto che non era molto più di una scoperta dell’acqua calda. Perciò, invece di buttarvi subito sull’azione, prendete un po’ di tempo per procrastinare, svagatevi, state all’aria aperta, parlate con gli altri per poi tornare alla vostra idea arricchiti e fate una rivalutazione. Qualsiasi sia il risultato, sia che l’idea iniziale vi piaccia ancora o che decidiate di accartocciare lo schizzo per farne uno nuovo, questa nuova fase – la chiameremo Idea*- è quella che fa da anticamera all’azione.

making ideas happen

La settimana prossima vedremo come seguire passo passo una guida strategica a realizzare le vostre idee, i vostri sogni, con successo.

 

 

Advertisements