Adult relationships between children&parents / Relazioni adulte tra genitori&figli

by simonacampli

parents

Through the years parents/children relationships tend to develop into different roles, from an extreme of strong dependency to gradually more and more independence.

If the passing of time is marked unequivocally by the physical changes – and, sometimes, is even experienced as too abrupt – the realization of a casual and relaxed adult to adult relationships between parents and children can be a step less obvious and natural to reach; nevertheless it is a necessary stage for the functional and positive wellbeing of all.

Sometimes there are resistances to this task; one that is very common is the difficulty of parents to see -and consequently treat- their “baby” as an adult. The child can complementary maintains the same difficulty behaving with schemes and roles that should be outdated, especially when in presence of parents. In other – quite blunt – words:

To be treated as an adult one should stop acting as a child.

But when this new and improved closeness is finally reached people can be surprised at how they enjoy the new roles with a positive extreme being when parents and adult children can become close friends who might benefit of a deep understanding and good mutual exchange of advices.

 

genitori amici

Give & Take are now enriched by a new emotional detachment, necessary for everyone to maintain their individuality in the relationship. As in every other relationship a clear arrangement of emotional boundaries is truly crucial; none should insist to lead or feel as if they’ve been pushed to follow and meet the others’ expectations. In order to maintain a balanced, truly equal relationship both parts should be engaged in the same level of efforts to give & take.

Having a good set of relationship skills and feeling able to be positively with others, starting from the relationships we experience within our family, is one of the most powerful among the protective factors for human beings, in order to truly feeling happy and content.

In adult life this comes with the important task to resolve old conflicts or unfinished business from the past, to avoid project these onto new relationships and in the future family where the roles will be inverted, creating a strong personification effect that people can sometimes not completely be aware of.

This is such a crucial stage in our emotional development that if some obstacles seem too insurmountable it might be a good idea to reach out for professional help.

 

Here’s a list of positive and useful strategies to build a satisfactory parents / children adult relationship:

 

•maintain a positive attitude

•asking and listening to what they need to anticipate it, demonstrating maturity and self-organizational skills

•don’t be disrespectful and avoid recriminating; instead, discuss openly and calmly how they treat you if you’re not happy with it

•if you need to discuss an issue, stick to it: one thing at a time

•if you think they’re being unreasonable don’t shout at them, ask for their help instead

•don’t complain too much, take good care of yourself showing self-responsibility

•have a plan and make them part of it

•respond thoughtfully, rather than react emotionally

•accepting disagreements / differences in points of view to be enriched by them. If in a fight, try to smooth things out sooner rather then later

•spend fun time with them, see them as adults more than parents

•say thank you

• separate yourself emotionally from them. Exercise your own point of view: it’s not about seeking approval anymore, rather you can develop a stronger flexible mind and wider perspective with active listening

•try to leave the past behind once and for all: finishing unfinished business

• gain perspective by walking in their shoes or asking them to walk in yours; you can start by asking them about the relationship they had with their parents.

 

************************

 

parents

Piano piano nel corso della nostra vita le relazioni tra genitori e figli si adattano al passaggio del tempo e all’avvicinamento tra i legami, da un estremo di maggior disparità e dipendenza alla quasi parità tra le parti, durante la vita adulta.

Se il passaggio fisico è inevitabile e spesso arriva anche troppo all’improvviso, il raggiungimento di una disinvolta relazione tra adulti con i nostri genitori, a livello emotivo, non sempre viene da sé, richiedendo una serie di strategie attive e consapevoli per un risultato positivo e funzionale al benessere di tutti.

A volte ci possono essere anche delle resistenze; una classica è la difficoltà dei genitori a vedere il proprio figlio/a come un individuo adulto. Questa difficoltà è spesso mantenuta da un complementare atteggiamento dei figli ancora legato a schemi di comportamento di un’età più giovane, seppur questo può capitare solo ma ogni volta che si è in presenza dei propri genitori. Per dirla in parole povere e decisamente più dirette:

per essere trattati come adulti bisogna smettere di comportarsi da bambini.

Questa nuova vicinanza quando riesce, può portare a nuovi sorprendenti ruoli, come nel caso migliore in cui genitori e figli diventano amici da adulti, riuscendo a supportarsi e a darsi consigli utili a vicenda.

genitori amiciIl dare e il ricevere vengono qui connotati, a differenza della fase precedente di vita condivisa insieme, da una nuova forma di distacco emotivo dove ognuno mantiene la propria individualità all’interno della nuova relazione. Come in ogni altra amicizia, infatti, una chiara disposizione dei confini emotivi è cruciale a questo punto: nessuno deve insistere nel far seguire all’altro la propria linea di pensiero o azione, o, viceversa, sentirsi spinto a conformarsi alle aspettative dell’altro. Inoltre per essere in parità dovrebbe esserci una vicendevole azione di dare e ricevere con un buon bilanciamento tra le parti.

Avere una buona relazione con gli altri, a partire dalla nostra famiglia, durante tutta la nostra vita e non solo durante la crescita è uno dei fattori maggiormente protettivi del benessere emotivo e della felicità e soddisfazione di ogni individuo.

Nella vita adulta in particolare diventa importante risolvere eventuali conflitti con la nostra famiglia di origine legati al passato, per evitare di trasportarli nel nostro presente così come nelle relazioni future specialmente all’interno di una nuova – la nostra seconda- famiglia, in cui i ruoli saranno invertiti rispetto a prima. Se in questo processo si incontrano ostacoli apparentemente insormontabili può essere utile rivolgersi ad aiuto professionistico.

>>>

Ecco una lista di buone strategie per una migliore relazione adulta con i nostri genitori:

•mantieni una attitudine positiva

•ascolta attivamente per capire i loro bisogni in modo di anticiparli mostrando maturità emotiva e senso di intraprendenza

•non mancare di rispetto e in caso di discussione evita recriminazioni legate al passato; piuttosto discuti con calma di ciò che ti ha ferito o ti sta dando fastidio

•sempre durante una discussione cerca di rimanere sul punto del discorso, evitando di saltare da un tema all’altro: una cosa alla volta

•se pensi che in un qualsiasi momento si stiano comportando in maniera sbagliata o esagerata evita di alzare i toni del discorso; piuttosto chiedi loro una mano per permetterti di essere d’aiuto

•cerca di risolvere eventuali conflitti il prima possibile invece di protrarre rancori dolorosi nel tempo

•evita inutili lamentarti continue

•rispondi con attenzione piuttosto che con eccessiva irrazionalità ed emotività

•prenditi cura di te stesso

•condividi con loro i tuoi piani e progetti di vita

•accetta e lasciati arricchire dai diversi punti di vista

•passa del tempo divertente con loro, riscoprendoli come persone nuove, trattandoli da adulti piuttosto che solo come genitori

•ringraziali ogni volta che ti sono d’aiuto come faresti con un altro amico/a

•separati emotivamente dal loro giudizio; piuttosto che cercare approvazione confronta il tuo punto di vista con il loro per acquisire maggior flessibilità mentale e una più ampia prospettiva

•cerca di lasciare il passato alle spalle una volta per tutte se ci sono state delle delusioni: concludete ogni questione lasciata in sospeso

•acquista una nuova prospettiva condivisa esercitando la capacità di metterti nei loro panni mentre loro si metteranno nei tuoi; può essere utile scoprire qualcosa in più sulla relazione che loro hanno avuto con i loro genitori.

 

 

Advertisements