The good side of a disagreement / Il beneficio nelle discussioni

by simonacampli

disagreement

Love – Alexandr Milov

 

“I don’t have to agree with you to like you or respect you.”― Anthony Bourdain

True collaboration and deep understanding can’t be achieved without some disagreements. But, still, the majority of us would think there is no good way to handle a disagreement and, first and foremost, it is necessary for the health of a relationship to avoid those as much as possible.

To provide some unusual perspective on the matter here’s, below, a list of good strategies to follow in order to make a disagreement a truly and positive occasion for better, mutual, understanding:

How to handle an argument

  • first, check if there is, truly, an argument
  • empathize with the other’s fear and anxiety.. even behind all the shouting
  • gain perspective, removing yourself mentally from the specific subject, looking at it as if you were far, far away.. how little can daily problems seem when compared with the majesty of life?
  • think of all the aspects of the other person you feel close to as if you can relate
  • get away if necessary to steam off

Always try to avoid

  • recriminating, jumping to the past, losing focus of the argument
  • taking it personally: the other person is disagreeing with your point of view, not with you as a whole
  • being too harsh; remember words are like bullets
  • patronizing
  • on the contrary, not taking the discussion seriously, joking about it
  • trying to find excuses for THEIR present behaviour
  • leaving a genuine “sorry” for the very last word

Why you can and should welcome a disagreement

Of the three primary forms of influence — persuasion, manipulation and coercion — persuasion is the most transparent.  It uses reason and emotion in ways that usually are discernible by an astute observer.  It is done with rather than to people.

To mention a few of the benefit of a good, properly handled, disagreement:

  • the benefit of testing your point of view
  • having a wider perspective
  • pushing your argumentative thinking out of his comfort zone
  • if in regards of something you used to think but have evolved from, it shows you how far you’ve come
  • one the main sources to affirm your independent thinking and be assertive for yourself
  • a good test of a relationships
  • if avoided because you fear causing deception, rejection or negative judgement from the other, left in doubt, this will paradoxically hurt your self-confidence exponentially more

when people cannot talk together about their different views, especially in private and about issues important to one or both, or when one person tends to have the last word, the final say, or the option to terminate any discussion, then persuasion has left the building.  The problem has gone beyond social collusion and devolved into negative conditions that can include an unwillingness to even exert the effort needed to develop reasoned arguments, an attitude of disrespect or disregard, and/or a focus on maintaining a power imbalance.

In other -extremely wise – words

Honest disagreement is often a good sign of progress – Gandhi

*********

“Non devo essere d’accordo con te per volerti bene o rispettarti” – Anthony Bourdain

Un’ autentica collaborazione e una comprensione profonda possono essere raggiunte a partire da discussioni e confronti verbali. Nonostante ciò molti di noi continueranno a ritenere le discussioni come un avvenimento interamente negativo, da evitare a tutti i costi per mantenere relazioni interpersonali positive.

Per offrire un’alternativa visione della questione, mettendo in luce maggiormente come una discussione possa rappresentare un’ occasione per aumentare la comprensione reciproca, ecco qui una lista di strategie positive da applicare in situazioni del genere:

Come gestire una discussione

  • prima di tutto, controlla se veramente ci sono le premesse per una discussione
  • empatizza con le ansie e la paura dell’ interlocutore.. anche se per questo devi andare oltre le urla
  • acquista una diversa prospettiva, astraendoti dalla situazione come se la guardassi dall’alto.. come possono sembrare piccoli i problemi quotidiani, quando li compariamo con la maestosità dell’esistenza umana
  • pensa in questo esatto momento a tutte le ragioni per cui tieni a questa persona e provi affetto nei suoi confronti
  • vai via, se necessario, per sbollire la rabbia

Da evitare sempre e comunque

  • recriminazioni, saltare da un problema all’altro, perdendo il focus del discorso
  • prenderla sul personale: l’altra persona non è d’accordo con un tuo punto di vista, non con te come persona
  • essere troppo cattivi; ricordati le parole sono come pallottole
  • trattare l’altro con condiscendenza
  • al contrario, non prendere il discorso con la giusta serietà, ridendoci su
  • cercare giustificazioni per il comportamento eccessivo dell’altro
  • lasciare un “scusa” sincera come ultima parola

Perchè puoi e dovresti sempre accogliere una discussione

Delle tre principali forme di influenza – persuasione, manipolazione e coercizione – la persuasione rappresenta l’unica trasparente delle tre. Utilizza ragionevolezza ed emotività in modi che sono percepibili dall’interlocutore. Si tratta di una forma di influenza fatta con le persone, invece che su di loro.

Solo per citare alcuni dei benefici di una discussione, se gestita positivamente:

  • testare il tuo punto di vista
  • raccogliere una prospettiva maggiormente ampia sulla questione
  • spingere il tuo pensiero argomentativo fuori dalla comfort zone a cui sei abituato
  • se riguarda qualcosa che in passato condividevi, ti dimostra quanto sei riuscito a raggiungere con la forza riflessiva del tuo pensiero
  • una delle forme principali per affermare la propria indipendenza di pensiero e per essere assertivi
  • un buon momento di prova per una relazione
  • se evitata per paura di causare delusione o di ricevere un rifiuto o un giudizio negativo dall’altro, ti lascia nel dubbio che, paradossalmente, può attaccare maggiormente la tua sicurezza in te stesso

Quando le persone non posso parlare dei loro diversi punti di vista, specialmente a riguardo di questioni importanti per loro, o quando una delle due persone deve sempre avere l’ultima parola o manca del tutto l’opzione di avere una discussione, la persuasione ha lasciato la stanza. Il problema si allarga dallo scontro sociale fino a condizioni estremamente negative come la mancanza di interesse di sforzarsi per ragionare con l’altro o, ancora peggio, la mancanza di rispetto per il suo punto di vista o l’intenzione chiara di mantenere uno sbilanciamento del potere nella relazione.

Per dirla con altre sagge parole

Una discussione onesta rappresenta un chiaro segno di progresso – Gandhi

 

Sources:

Why disagreements can be good for a relationship – K.K. Reardon

The school of life
Advertisements