Successful strategies * Strategie per il successo

by simonacampli

successo

 

 

Almost every successful person begins with two beliefs: the future can be better than the present and I have the power to make it so.

 

There are many ways to boost success, sometime it even falls in our hands as if we had nothing to do with it. These are situations where we feel “lucky”.

Then, other times we try and try, repeating successful strategies we used in the past or we got from others, but it just seems like nothing works. As if we were trying to open a door with a whole bunch of wrong keys. In these situations we feel as if we’ve become “unlucky”.

 

I believe luck is judge of half our actions while it leaves the rest to ourselves – Niccolò Machiavelli

 

In this blog, we’ve already discussed in the past Success and how strategic practice can help achieving it. Today I’d like to turn to a new set of strategies that can be useful in case of a work or life – project which requires an extended performance.

The starting point for every new change is feeling capable of handling it, minimizing the resistance to it.

1. This, sometime, leads to turning to others for inspiration which, while can be reassuring, can also turn into a boomerang, ultimately attacking our self-confidence. To avoid this a couple of rules need to be respected:

  • always stay strong in and close to our personal core
  • always direct our attention to mentors and influencers in the area we study, not just, randomly, to everyone.

It is crucial to keep in mind the appearance game that could throw dust in our eyes making us the next Envy’s victim. Another way to tackle this side effect of taking inspiration from others is from judging its effect: do we feel encouraged or discouraged by it?

2. Having a purpose. Many researches have shown how having a deep sense of value in our goals and feeling passionate about them, helps us to have a better outcome, quality and time-wise. Having purpose helps people to feel more committed to their work and tasks and boost profits, inspiring other people to come along and be involved. A perfect recipe for success!

3. Thinking big, while always breaking up the main goal in smaller, actionable tasks, easier to complete.

4. Working close, alongside talented people. No man is an island and as we saw above, once you’ve mastered the right way to take inspiration and learn from others, it can really make a difference in your results. Delegating to experts part of our work can also make it more sustainable and ultimately successful.

5. Taking small, sensible risks. Sometimes feeling like jumping in the dark can’t be avoided. If we’re prepared in regards of the possible consequences though, the results can still be positive.

 

Change is never painful. Only the resistance to change is painful. – Buddha.

 

 

 

*************************

 

successo

 

 

Quasi tutte le persone di successo cominciano con due convinzioni: il futuro può essere migliore e io ho il potere di realizzarlo.

 

Ci sono tanti modi per raggiungere il successo, a volte ci capita tra le mani e neanche ci siamo resi conto di come abbiamo fatto. Quelle sono le situazioni in cui diciamo che siamo stati “fortunati”.

Altre volte proviamo proviamo, mettendo in atto buone strategie apprese nel passato o prese in prestito da altri ma è come se ci trovassimo davanti ad una porta con un mazzo di chiavi in mano e nessuna di quelle che inseriamo riesce a farci sbloccare la serratura. Qui, a volte, ci verrebbe da dire che siamo “sfortunati”.

 

Giudico che la fortuna sia arbitra della metà delle azioni nostre, ma che ce ne lasci governare l’altra metà. – Niccolò Machiavelli

 

Già in passato abbiamo trattato il tema del successo presentando la terapia strategica come una guida alla sua realizzazione. Oggi vorrei proporre un nuovo set di strategie adattabili al raggiungimento di un progetto, soprattutto se questo richiede un lavoro prolungato nel tempo come nel caso non di una singola idea ma del nostro lavoro o di un progetto di vita.

Il punto di partenza per ogni cambiamento è sentirsi in grado di raggiungerlo e cercare di aiutarlo con le giuste azioni, le strategie per il successo, minimizzando la resistenza ad esso.

  1. Un primo passo che molti fanno quando ci si trova a intentare un nuovo percorso da zero è prendere spunto dagli altri. Questa strategia va benissimo di per sé se è rispettata la regola di dare un senso al confronto con gli altri:
  • bisogna sempre rimanere ancorati a noi stessi
  • bisogna prendere inspirazione da persone che hanno un’esperienza o dimostrano un talento, non a caso.

In entrambi i casi, senza seguire un criterio, si cade facilmente nel gioco delle apparenze e invece di imparare una buona strategia, ci ritroviamo vittime della scoraggiante invidia. Si potrebbe dire che capire se è un confronto è utile o non utile per il nostro cammino verso il successo dipende un po’ dal suo effetto: come ci sentiamo, scoraggiati o inspirati?

2. Avere uno scopo – molte ricerche provano che avere un forte senso di valore nei propri obiettivi, e sentirsi appassionati verso di essi, aiuta a raggiungere un risultato migliore, di qualità ma anche di resistenza nel tempo. Avere un forte senso di scopo aiuta le persone a lavorare meglio e aumenta i profitti perché inspira altre persone ad avvicinarsi e esserne parte. Se non è questa la definizione di successo!

3. Pensare in grande, ma scomporre il grande in piccoli, più identificabili e azionabili steps.

4. Lavorare vicino, insieme a persone di talento. Non si può pensare di affrontare un lungo o difficile problema sempre da soli. Delegando alcune delle azioni a persone esperte nel loro settore ci aiuterà ad evitare la sensazione paralizzante di combattere contro i mulini al vento e potrà offrirci buone capacità di apprendimento secondario.

5. Prendere dei piccoli ma ragionati rischi. A volte un salto nel vuoto non può essere evitato per raggiungere il successo desiderato. Prepararsi conoscendo le possibili conseguenze può essere un modo positivo di affrontarlo.

 

 

Il cambiamento non è mai doloroso. Solo la resistenza al cambiamento lo è – Buddha.

 

 

 

 

Advertisements