Strategic recommended readings / Consigli di letture strategiche

by simonacampli

reading

A book is a garden that can fit into your pocket – Arab saying

 

Last week I’ve been interviewed by Welldoing.org  to present my most recommended readings in my work supporting relational, emotional and communicative wellbeing.

Sources of inspiration and metaphorical insight, the key to enter that corrective emotional experience necessary for every strategico change.

Here’s the result:

 

The Situation Is Hopeless, But Not Serious: The Pursuit of Unhappiness by Paul Watzlawick

I want to start with one of the most important authors in terms of my professional life. The master of critical intelligence, unconventional thinking and strategic creativity, Paul Watzlawick. I often recommend this book, which is friendly, witty and ironic while discussing such a deep subject and common aspiration of people: happiness.

 

The Art of War by Sun Tzu

Chinese and oriental philosophies in general are, for me, the true excellence of communication. I often recommend this books to clients struggling with anger or having troubles with their relationships, at home as much as at work.

It’s a truly insightful book, a “Corrective Emotional Experience”, to use the term coined by psychoanalyst Franz Alexander, in writing.

 

Gratitude by Oliver Sacks

I recently discovered this book by one of my long time favourite authors. I’ve immediately added this to my recommended books for clients for its powerful representation of writing as a tool to re-visit and accept our past and deal with uncomfortable and hard emotions.

 

The Wander Society by Keri Smith

I’m adding this book for its poetic and creative praise of the art of wandering. In my work with clients I also practice walking therapy because I’ve always been a strong supporter of the importance of wandering.

It is by appreciating the world around us and paying attention to it, while also dealing with our inner thoughts, that we can find new meanings and narratives, are able to put things in perspective and also get inspiration, discover new scenarios – in and around ourselves.

 

In praise of Slow by Carl Honoré

I don’t think my work as a therapist is done if I don’t offer my clients a reflection on the key role of a slow attitude towards living. Deconstructing the basics for a life in a hurry, this book represents the real alternative: “seeking to do everything at the right speed”. Choosing to live a quality life, in a mindful and conscious way.

 

***

 

Un libro è un giardino che puoi custodire in tasca. (Proverbio arabo)

 

La scorsa settimana sono stata intervistata da Welldoing.org per consigliare le letture che trovo più utili durante il mio lavoro di guida e di supporto al benessere emotivo, relazionale e comunicativo.

Le fonti di inspirazione e insight metaforico per creare quell’esperienza emozionale correttiva necessaria per ogni cambiamento strategico.

Ecco il risultato:

 

Istruzioni per Rendersi infelici – Paul Watzlawick

Voglio cominciare con uno degli autori cardini della mia istruzione professionale. Il maestro dell’intelligenza critica, del pensiero non – convenzionale e della creatività strategica, Paul Watzlawick. Consiglio molto spesso questo libro per la sua scrittura semplice e diretta che, attraverso un linguaggio ironico e acuto riesce ad approcciare un discorso molto serio e profondo, che accomuna ogni persona: la ricerca della felicità.

 

L’arte della guerra – Sun Tzu

La filosofia cinese, così come altre filosofie orientali, rappresentano a mio parere la vera eccellenza nell’arte della comunicazione. Spesso consiglio questa lettura a persone che vivono difficoltà relazionali o comunicative, nella vita privata così come in quella professionale. E’ un testo pieno di intuizioni preziose e perspicaci stratagemmi.

 

Gratitudine – Oliver Sacks

Scoperto di recente, un magico libricino, pubblicato postumo da uno degli autori che ho più amato nella mia “crescita”. L’ho immediatamente inserito nella lista privilegiata di letture da consigliare per chi vive un momento di grande riflessione sulla vita e la morte e il senso dell’esistenza. Grazie alla sua capacità poderosa di trattare emozioni molto dense in una -solo apparente- leggerezza e con una delicatezza unica.

 

La società errante –  Keri Smith

Un libro che richiama poeticamente l’attenzione su una ricca simbologia legata al tema del vagabondare. Di recente ho cominciato ad offrire un servizio di “walking therapy” inspirato allo Shinrin-yoku giapponese, essendomi resa conto, prima di tutto su me stessa, dei benefici di questa pratica.

Rientrando nella natura, attraverso il movimento fisico all’interno di essa, si può lavorare strategicamente sui pensieri facilitando lo sblocco di alcune aree emotive rimaste incastrate nel tempo. Trovando nuovi significati e nuove narrazioni grazie al contesto diverso di esperienza presente. Traendo inspirazione dal mondo circostante e aprendo nuove prospettive – fuori e dentro di noi.

 

L’ elogio della lentezza – Carl Honoré

Non credo che il mio lavoro di costruzione o ricostruzione del benessere sia veramente concluso se non menziono o offro uno spunto riflessivo ai miei clienti a proposito del ritmo della vita. Favorendo un approccio ritmico più autentico, smantellando le basi di una vita all’insegna della corsa infinita, questo libro ci guida ad assaporare la vera alternativa: “ricercare la giusta velocità per ogni cosa”. Scegliendo la qualità invece della quantità, una nuova consapevolezza conscia del presente.

 

Advertisements