How Strategic & Creative coaching can help innovative people / Come il coaching Strategico & Creativo può essere d’aiuto

by simonacampli

supporto all'innovazione

If you’re a long-time follower of Strategy you might have spotted my new service dedicated to social entrepreneurs, innovators, start-up and creatives. This clients group has been identified because of the core importance Change has for each of these different type of businesses; change and the effective management of its effects has been, also, the focus of my work since its beginning.

I usually work with people who struggle to settle after a big change in their lives – that or would like to produce a change but can’t seem to find a way – in counselling and psychotherapy settings; here my work focuses in creating or enhancing resilience.

When a change – and in the case of innovation, a positive change- is created or promoted through a project or, even more, an entire business, a strategic support can become quite handy. I define this direction of work “coaching” merely because of the broad popularity of the term. As in Wikipedia (translated by the italian page which reports a more complete definition)

is a strategy of development in which a person called a coach supports a learner or client in their distinctiveness, guiding them in achieving change in order to improve and amplify their potential of reaching personal, managerial, athletic or team goals.

Practically this is an original and unique service dedicated to the struggles purpose-driven entrepreneurs, teams and project may encounter in their ventures towards a success which is not only of profit. Positive change intended as social, sustainable, ethical innovations.

I approach my work with this category of business as an on-going research, in order to tailor the intervention every time. Therefore I consider in specific cases a sort of give/take where, in order to widen my knowledge, I offer low-cost introductory first-sessions through Skype. While getting straight to work, it’s easier to decide the timing and rhythm of the intervention.

 

Ok, now that we’ve defined the WHAT and the target of this new service, some of us might wonder: HOW is this strategic coaching intervention going to support my innovation, in a nutshell?

Follow next week’s article to find out more about it!

Meanwhile if you’re eager to start working on something together with an introductory session follow this link to my contacts.

 

****

Se seguite Strategy da un po’ avrete notato che ho cominciato a pubblicizzare un nuovo servizio di supporto per imprenditori sociali, innovatori, start up e in generale personalità “creative”. Questa definizione è legata al fatto che il mio target di riferimento è formato da tutte le persone che hanno a che fare con il cambiamento, sia perché lo incontrano nella loro vita – e rispondono con più o meno resilienza ad esso -, sia perché lo promuovono nel loro lavoro.

Mentre la prima parte di persone la incontro solitamente in un setting più terapeutico in senso generale – counselling o psicoterapia a seconda del bisogno – nel caso del cambiamento promosso attraverso un progetto o carriera che può, a sua volta, aver bisogno di supporto strategico, entro in gioco io con questo nuovo servizio. L’ho definito coaching per comodità del termine ormai conosciuto largamente come  – seguiamo la definizione di Wikipedia –

una strategia di formazione che, partendo dall’unicità dell’individuo, si propone di operare un cambiamento, una trasformazione che possa migliorare e amplificare le proprie potenzialità per raggiungere obiettivi personali, di team, manageriali e sportivi.

Di fatto, però, si tratta qui di un intervento tutto nuovo e originale, che ho ideato attraverso la ricerca, nell’ottica di finalizzarlo al supporto delle imprese guidate uno “scopo” non esclusivamente di profitto, ovvero che rientrano nella categoria del “cambiamento positivo”: sociale, d’innovazione, sostenibile ed etico.

 

Nel caso di business che ricadono in questa categoria (come dicevamo su, che hanno a che fare con il “cambiamento positivo”: sociale, d’innovazione, sostenibile ed etico) considero anche la possibilità di offrire prime sedute introduttive a basso costo, come una sorta di “give / take” principalmente via Skype. Dò così la possibilità di capire meglio di cosa si tratta per decidere quanti incontri stabilire insieme, in che setting e con che tempistiche, mentre raccolgo maggiori dati sulle difficoltà specifiche legate a quest’area di lavoro e impresa.

 

Bene, adesso che abbiamo definito di cosa si tratta e a chi è rivolto, molti di voi si chiederanno: ok, ma come funziona questo supporto strategico e creativo all’innovazione? Come può aiutarmi in pratica?

Segui l’articolo della settimana prossima per scoprire di più!

Nel frattempo se vuoi contattarmi per una seduta introduttiva clicca qui.

 

Advertisements