Programmed to Change / Programmati al cambiamento

by simonacampli

 

 

This week just a quick reminder of the immense achievements we’ve already build in our life, at every stage we might be, doing whatever we’re doing. Just by simply being, experiencing change and adapting.

As Woody Allen righteously said

“My brain: it’s my second favourite organ.”

and I would add – because it is, in fact, remarkably programmed for Change, which is the main experience all of us have in our life.

We might tend to forget this but as long as we live we learn so much in all the little things and we’re always learning. We think. We perform a large repertoire of series of actions, we even create problems out of nowhere. If nothing, this is a way of showing how sophisticated our mind can be.

Everyone is different in the way they adapt in life and in the experiences they live which will shape that adaption. Scientists call this neuroplasticity. It has been proved that, for example, change in the brain induced by skill learning are massive. How does this all impact our emotional experience? Our sense of fulfilment? Ultimately, our happiness?

We’ll discuss this theme further and broader but, for now, let’s leave it in this initial connection:

the brain is programmed to and for change, therefore we are.

The other way that we will ultimately come to consider this literature and the science that is important to you is in a consideration of how to nurture yourself. Now that you know, now that science is telling us that you are in charge, that it’s under your control, that your happiness, your well-being, your abilities, your capacities,are capable of continuous modification, continuous improvement, and you’re the responsible agent and party.

Enjoy the video and for those of you who might prefer to read there is a link to the interactive transcript or subtitles that can be added to the video.

 

***

Questa settimana una veloce riflessione su tutti i nostri traguardi raggiunti che spessano passano in sordina perché legati a stadi dell’evoluzione comuni nella nostra specie. Solo per esistere e vivere siamo tutti noi esposti al cambiamento e all’adattamento, nei nostri sensi e nelle nostre capacità.

Come Woody Allen giustamente sostiene

“Il cervello: é il mio secondo organo preferito.”

e io aggiungerei – perché questo organo é programmato al Cambiamento, questo rappresenta la sua centralità nell’esperienza di vita che tutti noi abbiamo.

Possiamo a volte non fare caso a tutte quelle piccole cose che abbiamo imparato a fare e che costantemente impariamo. Contribuiamo in ogni momento a formare un ricchissimo repertorio di azioni complesse, a volte ci spiangiamo persino al creare problemi dal nulla. Questo in essenza rappresenta la prova di quanto la nostra mente possa essere sofisticata.

Ognuno di noi é unico e diverso nel modo in cui si adatta alla vita e alle esperienze che incontra, che modelleranno quell’adattamento. Gli scienziati chiamano questo processo neuroplasticità. E’ stato provato che, per esempio, il cambiamento a livello cerebrale, indotto dall’apprendimento di nuove abilità è immenso. Quanto di tutto ciò ha anche un impatto a livello emotivo? Sul nostro senso di soddisfazione? E, in ultimo, sulla nostra felicità?

Di questo tema ne discuteremo ancora in seguito ma per ora fermiamoci a questa riflessione

Il cervello é programmato al cambiamento, e quindi noi stessi lo siamo.

Ora che sai, che la scienza ti sta dicendo, che sei tu a comandare, ad avere il controllo, che la tua felicità, il tuo benessere, le tue abilità e capacità sono capaci di continuo cambiamento e modifica e miglioramento, e tu ne sei l’agente responsabile. 

Buon ascolto del video e non dimenticate che per chi preferisca leggere che ascoltare, si possono inserire i sottotitoli in molte lingue.

 

 

 

Advertisements